headerphoto

astrolabio
A cosa serve la prognosi astrologica

La prognosi astrologica si avvale di un’infinità di metodi molti dei quali vengono poi personalizzati dalle varie correnti di studio o dai singoli operatori.
Secondo il mio avviso e l'esperienza, alla base di una corretta prognosi risiede un’accurata metagnosi. A questo proposito lo studio approfondito del tema natale è  fondamentale per ogni tipo di prognosi.
L’accurato studio del tema di nascita ci permette inoltre di essere essenziali nella prognosi considerando soltanto quei fattori che toccano da vicino la personalità e il destino del soggetto in questione.
La prognosi formulata senza un’approfondita analisi del tema natale del soggetto può essere completamente inutile; l’astrologo, inoltre, può perdersi in una miriade di aspetti che spesso non toccano minimamente il soggetto in questione poiché non sono confermati dai suoi aspetti e configurazioni natali.
L’oroscopo natale deve essere dunque alla base di ogni dichiarazione fatta sugli eventi che avranno corso nella vita del soggetto in questione e sui riflessi di questi eventi sull’ambiente e sul carattere.
Ai fini di un esercizio proficuo dell’Astrologia è poi da tenere in considerazione la profondità e l’ampiezza  di possibilità offerta da ogni singolo oroscopo che rende impossibili se non pericolose le sentenze minimamente dettagliate che riguardano sia il carattere, che la psicologia del soggetto che gli influssi dell’ambiente e gli eventi futuri.
Q
uesta affermazione è facilmente dimostrabile dall’esperienza: basti osservare l’aspetto e la vita di due soggetti nati nello stesso luogo, alla medesima data e ora (se mai ci capiterà) per renderci conto direttamente delle possibilità infinite racchiuse nella medesima configurazione. Questa osservazione ci riconduce al fatto che il carattere e il destino di ognuno di noi sono, per fortuna, in continuo divenire grazie ad un processo dialettico tra interno ed esterno, volontà e destino.
Le tendenze dell’uomo, indicate dall’oroscopo natale o dalla prognosi, non sono dunque entità immodificabili ma possiedono un’infinita gamma di possibilità di sviluppo.
Le influenze astrologiche sono, infatti, semplicemente forze naturali che si combinano alla nostra volontà e alle nostre reazioni.Alle forze naturali possiamo rispondere e interagire con le nostre forze spirituali, le nostre conoscenze scientifiche e la nostra volontà.

Alcune reazioni a certe forze determinano certi risultati, altre reazioni determinano risultati diversi.
Molti articoli e studi astrologici si sforzano di spiegare e dimostrare come le forze cosmiche agiscono sull’uomo, ancora pochi però, tra chi si interessa di astrologia, operatori o fruitori, tengono in considerazione e studiano le reazioni umane che possono essere contrapposte e reagire positivamente con date, pur tangibili, forze.
Questo probabilmente è stato uno dei motivi del fatto che spesso l’astrologia è riconosciuta ed utilizzata più come superstizione che come incredibile scienza, traboccante di possibilità creative quale realmente è.
In medicina, ad esempio, lo studioso dimostra che in certi casi, quando esistono i presupposti, si manifesta la malattia con un dato decorso che può essere più o meno grave a seconda dei suddetti presupposti, in alcuni casi addirittura letale. Sappiamo però per esperienza che queste tendenze possono modificarsi o addirittura non verificarsi in relazione alla reazione che il soggetto adotta e alle influenze dell’ambiente.
L
a modificazione dello stile di vita, dell’alimentazione o un cambiamento di sede possono infatti, in tal caso nuocere o risolvere positivamente la situazione.
Altrettanto può dirsi per le tendenze descritte dall’astrologia: esse sono soltanto tendenze che possono essere sviluppate in un modo o nell’altro a seconda delle reazioni e dell’ambiente.
E
’ chiaro dunque come prognosi e dichiarazioni assolute sul carattere e sul destino siano non solo assurde ma anche dannose nei confronti della libertà e dell’evoluzione del soggetto.
L’astrologia può essere infatti di grandissima utilità non tanto per avere previsioni sterili che bloccano o fagocitano le nostre possibilità di sviluppo, ma per essere informati e prendere coscienza del sopraggiungere di determinate tendenze.
E’ più proficuo dire a una persona “ ..in questi mesi lei sarà più influenzabile e potrà più del solito essere soggetto alla credulità, all’inganno e alla truffa, tendenza tra l’altro latente nel suo carattere e da tenere sotto controllo..” piuttosto che “…il 20 settembre 2009 alle 7 del mattino si accorgerà che qualcuno le ha sottratto 2000 euro imbrogliandola per mesi. Un fatto simile le era già accaduto il 20 Marzo del 1991…”!
La scoperta delle nostre tendenze è infatti proficua perché ci mette in contatto con il nostro io più profondo, stimola l’auto-analisi, l’attività cosciente oltre che la nostra creatività, la fantasia e la volontà, promuovendo la libertà, lo sviluppo, l’emancipazione.
Mentre previsioni dettagliate non solo sono ridicole ma possono essere anche paralizzanti nei confronti della nostra libertà ed iniziativa.
Certe pratiche astrologiche hanno paralizzato per anni il ruolo socialmente positivo dell’astrologia dando di questa scienza un’immagine distorta e non veritiera. Per questo motivo le persone che si avvicinano all’Astrologia continuano ad essere animate dal desiderio compulsivo di conoscere in anticipo e con precisione millesimale avvenimenti dettagliati ed inevitabili trascurando lo studio dell’oroscopo natale, delle infinite possibilità latenti nelle tendenze da esso descritte!Il futuro e il destino prendono allora l’immagine di tendenze immutabili attraverso la previsione sciocca, statica e paralizzante di fatti inevitabili.Ruota della Fortuna
La mancanza della coscienza di sé porta infatti l’individuo a ripetere sempre gli stessi errori.
L’uomo privo di coscienza domanda all’Astrologia ciò che soltanto lui può fare.
Chiede ad esempio in quale periodo, dopo essere fallito il terzo matrimonio, incontrerà la donna dei suoi sogni senza essere consapevole del fatto che le configurazioni del proprio oroscopo natale indicano che divorzierà sempre nelle determinate circostanze, per i medesimi motivi!
Come nella ruota della fortuna dei Tarocchi le circostanze della vita si ripetono al fine che possiamo prenderne coscienza, allargare il nostro campo di vedute e modificare la realtà esterna grazie ad un’accurata analisi interiore, diversamente ripeteremo i medesimi errori come un topolino che corre in una gabbia.
Da un’interpretazione seria e onesta possono scaturire incentivi per calcolare, progettare, avere una visione globale e dinamica della vita, vivere in modo intelligente ed anche “ecologico”, senza dispendio di energie inutili, utilizzando nel migliore dei modi, e secondo le proprie scelte libere e coscienti, le proprie risorse.
Occorre precisare infine che avvicinarsi all’astrologia significa anche liberarsi dalle paure, essere disposti a fare nuove scoperte, ad incentivare la nostra libertà e le nostre conoscenze su noi stessi e su ciò che ci circonda.

La scoperta delle forze ambientali o ereditarie che agiscono nel nostro oroscopo non deve paralizzarci: dette forze non sono immodificabili, esse lo divengono se consideriamo solo la limitazione di tali tendenze e non la possibilità in esse contenuta.
Ogni esperienza esistenziale può offrirci possibilità creative, libertà e ricchezza.
Il compito dell’astrologia è proprio quello di spingere l’individuo a liberare le proprie facoltà, ad essere indipendente e consapevole nelle scelte, a trovare un equilibrio profondo accettando e comprendendo la propria personalità ed utilizzando al meglio le proprie risorse.
A questo proposito facciamo un esempio: una certa persona può nascere con straordinarie capacità teatrali ma non avere per lungo tempo occasione per esprimerle o al contrario nascere in un ambiente a contatto con il teatro ma non avere nessuna capacità in questo senso.
Conoscere il proprio profilo astrologico serve per chiarirci in momenti in cui la vita ci pone determinati quesiti: "sono le mie capacità o le occasioni del destino a mancare?" In un caso o nell’altro la scelta su se proseguire o meno su un determinato sentiero risiede in noi: possiamo cercare di allargare le nostre occasioni o le nostre possibilità oppure prendere in considerazione di proseguire per un’altra strada. In tutti i casi l’astrologia può darci ottimi suggerimenti sui momenti propizi e sulle nostre predisposizioni ma non può scegliere al posto nostro.
figlio di Hermes
Il destino suggerisce determinate tendenze che però maturano e si sviluppano a contatto con le nostre reazioni e le nostre scelte.
Proprio perché la vita è in continuo divenire è inutile e logorante vedere in ogni evento un limite ed è paralizzante credere in avvenimenti e tendenze immutabili; mentre è forse più impegnativo scorgere negli eventi il senso di libertà di scelta e la possibilità, una volta fatto questo salto di qualità, la vita ci apparirà sicuramente più dinamica, creativa, piena di occasioni e di fortuna!
E’ incredibile poi come interagire coscientemente col proprio destino ci dia una sensazione di unità con ciò che ci circonda, allenti il nostro senso di diffidenza nei confronti della vita e delle persone. Maturando la coscienza di noi stessi e cambiando positivamente il nostro atteggiamento la sorte non ci sembrerà mai più così avversa.

Nosce te ipsum


Elisabeth Mantovani

Potete contattare Elisabeth Mantovani scrivendo a:
info@elisabethmantovani.com

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 

Elisabeth Mantovani

Elisabeth Mantovani

Astrologa, pittrice, esperta di Arte e Simbolismo
Guida Turistica della Regione Emilia Romagna.


Il mio percorso e le mie
attività.
Mi interesso sin da giovanissima allo studio dei simboli e all’Arte.
Ho iniziato il mio percorso all’interno degli insegnamenti esoterici avvicinandosi all’arte simbolica di fine ottocento, in particolare all’arte visionaria di Blake, al misticismo e al modo di concepire il fare pittorico dei prerafaelliti.

segue>>