headerphoto

 

<< <  Pagina 3 di 17  > >>

ago 6, 2016
I simboli influenzano costantemente la nostra psiche a livello cosciente e incosciente più di quanto si possa immaginare.
Non vi è nulla che possa sostituire il simbolo nella comunicazione essenziale delle idee e dei pensieri.
I simboli infatti, per la loro natura, sorpassano ogni barriera di linguaggio, permettendoci un tipo di comunicazione unica ed essenziale la quale arriva direttamente alle cause.
Sin dagli inizi dell’esplorazione moderna dello spazio gli scienziati, nelle loro ricerche di vita oltre la Terra, hanno inviato segnali simbolici, ovvero segnali che possono essere interpretati da vite o culture simili alla nostra. Diversamente un eventuale primo approccio sarebbe impossibile attraverso il linguaggio delle parole.
Per la sua assiomatica essenzialità  il linguaggio simbolico  è stato perciò da sempre veicolo di verità spirituali convenute agli uomini attraverso i simboli adottati delle varie religioni e filosofie del mondo.
Anche l’Astrologia, come scienza di comprensione dell’uomo e delle sue relazioni con l’Universo si avvale del linguaggio dei Simboli.
lug 31, 2016

Dal 31 Luglio al 1 Agosto si celebra ancora, in molte zone rurali, la Festa del Raccolto, Lughnasadh per i Celti.
Questa festa avviene nel periodo dell'anno in cui l'Estate è al culmine, la Terra ha già dato il suo massimo e il suo rendimento non potrà che declinare.
La Festa del Raccolto è dunque la massima espressione dell'abbondanza della Terra, dei suoi doni, della capacità di nutrirsi. In questo periodo storico è anche un'importante occasione per pregare, in qualsiasi lingua e attraverso qualsiasi tradizione, e ringraziare la Terra che continua a nutrirci nonostante gli sfruttamenti intensivi a cui la sottoponiamo.
Un momento di riflessione per pensare a un futuro diverso, di maggior rispetto per noi stessi, per gli altri, per la Terra che ci nutre.
La Festa del Raccolto coincideva anticamente per gli Egiziani così come per i Celti, con la levata eliaca della stella Sirio associata a Iside.
dic 29, 2015
 


Poche sono le novità che porterà il nuovo anno che inizia a Gennaio per chi segue il calendario gregoriano in vigore nella maggior parte dei paesi del mondo e convenzionalmente utilizzato.
Ci troviamo davanti il quadro delle energie che si era formulato prima con il passaggio di Saturno in Sagittario nel dicembre del 2014, poi con l'entrata di Giove in Vergine nell'Agosto del 2015.
Non vale questa volta il famoso proverbio “nessuna nuova buona nuova” poiché la drammaticità degli eventi mondiali che si sono susseguiti nei mesi scorsi è sotto gli occhi di tutti.
Siamo dunque ancora all'interno di una fase in cui si sta verificando un cambiamento davvero epocale.
Astrologicamente si spiega con l'influenza incrociata di tutti e quattro i segni mutevoli (Gemelli, Vergine, Sagittario, Pesci), attraverso le interazioni di Giove, ancora nel segno della Vergine fino al 10 di Settembre, di Saturno in Sagittario, di Nettuno nei Pesci, del Nodo Lunare nel segno della Vergine, a cui si aggiunge quest'anno una lunga retrogradazione di Marte ai primi gradi del segno del Sagittario.
L'Umanità si trova dunque ad attraversare in questo momento un ponte stretto o per la maggior parte crollato, verso una meta che ancora è sconosciuta ma a cui possiamo contribuire con le intenzioni, l'impegno, i propositi con cui compiamo questo viaggio e questo attraversamento.
In ogni passaggio da una forma all'altra, da un destino ad un altro, una zona franca viene attraversata. Questa zona franca è una sorta di vuoto: ogni parola e azione che irrompe il silenzio metaforico di questo momento ha un'incisività maggiore. Più semplicemente ogni grande trasformazione fornisce la possibilità di iniziare da zero, di cominciare un nuovo ciclo fondato sulle intenzioni che scaturiscono nel momento del cambiamento.

Eventi

Eventi futuri

TaroT - Storia Arte e Alchimia

Data: 25 Ottobre 2017
Dettaglio:
Da Mercoledì 25 Ottobre
 
TaroT

Storia, Arte e Alchimia

con Elisabeth Mantovani

Storia e evoluzione dei Tarocchi
i vari mazzi di Tarocchi, i cicli pittorici, le miniature, il loro significato allegorico ed esoterico.
Un metodo straordinario per sviluppare l'intelligenza analogica.
I Tarocchi: un percorso iniziatico celato setto le sembianze di un gioco.
L'utilizzo dei Tarocchi dal Medioevo ai nostri giorni.
Pratiche e metodi di meditazione.


Gringonneur:
Programma del corso:
Che cosa sono i Tarocchi?
Chi ci conosce bene sa che da oltre 15 anni la nostra scuola
tiene corsi di qualità su questo argomento facendo luce e chiarezza
sulla genesi delle carte, sui vari tipi di mazzi, su quando e come nasce
l'uso divinatorio dei medesimi, sulla differenza tra meditazione e divinazione.
Aprendo l'allievo alla consapevolezza e alla Libertà di scelta
che solo una buona informazione può dare.
Per non arrancare nella confusione e nel fraintendimento LaRoseNoire
propone una serie di lezioni che resterà per lungo tempo nella memoria dei partecipanti.

Durante il Corso cercheremo di sondarne l'universo sterminato,
imparando ad utilizzarli come una chiave di lettura dell'esistenza umana ed individuale,
come uno straordinario mezzo per meditare e per sviluppare il nostro intuito attraverso
il loro potere divinatorio, infine, come una delle più importanti
chiavi di accesso al corretto uso dell'Immaginazione.

  Il corso è comprensivo di dispense illustrate
Attestato a fine corso

per informazioni ed iscrizioni:
info@larosenoire.it

tel.3391196575

Potete contattare Elisabeth Mantovani scrivendo a:
info@elisabethmantovani.com

 



Licenza Creative Commons
Elisabeth Mantovani Art&Esoteric Science by Elisabeth Mantovani is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at
www.elisabethmantovani.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at
http://www.elisabethmantovani.com.

Elisabeth Mantovani

Elisabeth Mantovani

Astrologa, pittrice, esperta di Arte e Simbolismo
Guida Turistica della Regione Emilia Romagna.


Il mio percorso e le mie
attività.
Mi interesso sin da giovanissima allo studio dei simboli e all’Arte.
Ho iniziato il mio percorso all’interno degli insegnamenti esoterici avvicinandosi all’arte simbolica di fine ottocento, in particolare all’arte visionaria di Blake, al misticismo e al modo di concepire il fare pittorico dei prerafaelliti.

segue>>